Agenzia per l'Innovazione nel Settore Agroalimentare e della Pesca "Marche Agricoltura Pesca" - Regione Marche

Prevenzione delle malattie post raccolta delle drupacee per la riduzione degli sprechi di ortofrutticoli freschi

Acronimo: ZEROSPRECHI
Gruppo Operativo: Filiera Innovativa Post raccolta Marche
Misura: 16.1 PSR Marche 2014 - 2020
Ruolo AMAP: Attività di analisi, elaborazione di strategie di difesa integrata e biologica, attività di comunicazione e divulgazione dei risultati

Piedino istituzionale

Le perdite post raccolta interessano a livello mondiale più della metà della produzione di frutta e verdura ed hanno un notevole impatto economico in termini di costi di produzione, raccolta, trasporto e conservazione del prodotto. Il recupero di una porzione di queste potrebbe contribuire a limitare le crescenti richieste di cibo e gli sprechi di prodotti ortofrutticoli.

In particolare le drupacee, che rappresentano la principale produzione frutticola della Regione Marche, sono soggette a notevoli perdite post raccolta a causa della moniliosi, principale avversità della coltura in pre e post raccolta. La scarsa conoscenza a disposizione delle aziende sulla gestione della moniliosi, rappresenta un limite alla produzione sia dal punto di vista quantitativo, sia qualitativo. La malattia si sviluppa anche durante la conservazione, contribuendo allo spreco di prodotti ortofrutticoli freschi. Tale avversità può spingere a numerosi trattamenti fungicidi, a volte senza consapevolezza della reale necessità.

Per il contenimento dei danni in campo, si è inoltre rilevato utile migliorare le conoscenze sul rapporto tra infestazioni di ditteri drosofilidi e sviluppo di marciume da moniliosi, oltre che lo sviluppo di modelli previsionali per ottimizzare i trattamenti fungicidi.

Il progetto ZeroSprechi intende quindi migliorare la produzione di drupacee e valorizzare la qualità in post raccolta, migliorandone la shelf-life del prodotto e riducendo gli sprechi di prodotti ortofrutticoli. Il progetto prevede l’applicazione di sistemi previsionali, già validati all’estero, volti all’ottimizzazione e alla riduzione del numero di trattamenti chimici, con strategie differenziate per l’agricoltura biologica e per quella integrata e sarà svolto in tre aziende frutticole.

Nelle aziende sperimentali saranno posizionate trappole per la cattura di insetti Drosofilidi per valutare l’interazione tra la loro presenza, la loro distribuzione spaziale e l’incidenza di infezioni da Monilinia spp sui frutti dei Drosofilidi. ZeroSprechi porterà ad una maggiore sostenibilità della produzione di drupacee nelle Marche, sia per le aziende operanti sia nel settore dell’agricoltura biologica che di quella integrata, con incremento del reddito dell’agricoltore grazie ad una migliore qualità, minori trattamenti e strategie di protezione dalla moniliosi potenzialmente estendibili anche ad altre regioni italiane ed europee.

Il partenariato è composto da aziende agricole e associazioni di produttori della Valdaso e della Valle del Foglia, dall’Università Politecnica delle Marche e dall’ASSAM.

Sitoweb: http://www.zerosprechi.info
Twitter : https://twitter.com/rzerosprechi

 

 

 

Image
TRASPARENZA
ACCESSIBILITA'
CONTATTI

AMAP
Agenzia per l'Innovazione nel Settore Agroalimentare e della Pesca
"Marche Agricoltura Pesca"

Via Thomas Edison, 2
    60027 Osimo Stazione (AN)
(+39) 071 8081
(+39) 071 85979
  Email: info@amap.marche.it
  PEC: marcheagricolturapesca.pec@emarche.it

Lun - Ven: 8:30 - 12:30
Mar - Gio anche pomeriggio: 15:00 - 18:00

P.IVA 01491360424
REA AN 148671

SEGUICI SU